Simone Vittorio Chinaglia

Simone Vittorio Chinaglia

Mi presento, mi chiamo Simone Vittorio Chinaglia,

43 anni, coniugato, residente nella città di Oggiono: sono laureato in ingegneria civile presso il Politecnico di Milano, libero professionista e titolare di uno studio di progettazione che opera nel campo dell’edilizia e della gestione del territorio.

Il mio legame con Dolzago è la lunga e personale amicizia con il “motivatore” del gruppo, Silvano Bertacchi, oltre che essere sempre presente agli eventi ed alle manifestazioni solidali organizzate dal gruppo Alpini e dalle varie associazioni presenti sul territorio.

Politicamente non sono un neofita, avendo ricoperto nel quinquennio 2001-2006 la carica di consigliere del comune di Viganò, paese natale a cui sono ancora profondamente legato per motivi famigliari, lavorativi e, non per ultimo, quale membro dell’associazione Penne Nere e del Gruppo Alpini.

Ho deciso di entrare a far parte della Lista UNITI PER IL CAMBIAMENTO a sostegno della candidatura a Sindaco di Luigi Oscar Aglioni, perché ho trovato persone motivate a portare avanti un progetto reale di cambiamento del territorio e dell’amministrazione politica di Dolzago.

Viviamo un momento difficile nel quale è evidente, anche a livello locale, l’emergere di un distacco e di una diffidenza dei cittadini nei confronti delle amministrazioni qualsiasi siano la loro appartenenza politica o ideologia.
Proprio ora risulta necessaria un’assunzione di responsabilità da parte di tutti per cambiare questo stato di cose: ho accettato quindi di candidarmi - e con me tutti coloro che mi sostengono - per rinnovare l’amministrazione e cambiare pagina sotto il segno della trasparenza e della partecipazione.

Condivisione e ascolto sono gli elementi fondamentali che stanno alla base del mio impegno amministrativo: inoltre penso di poter dare un aiuto significativo in settori del programma dove posso far pesare la mia lunga esperienza di lavoro sul territorio.

Credo sia importante condividere le proprie idee e, se possibile, concretizzarle assieme ad altri per il bene pubblico.